Resistenza, danneggiamento di beni dello Stato e lesioni personali, due arresti

GELA – Nella mattinata di ieri, nel corso dei servizi per controllo del territorio, la repressione dei reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti, militari del NORM del Reparto Territoriale Carabinieri di Gela hanno proceduto al controllo di un potente veicolo con due giovani a bordo. Il conducente, dopo essersi fermato all’alt dei militari, con mossa repentina ha però ingranato la retromarcia investendo volontariamente e violentemente  l’autovettura di servizio che gli sbarrava la strada e gli stessi militari operanti, rimasti lievemente feriti. I malviventi imboccata la SS. 115 in direzione di Vittoria sono stati subito bloccati da altra pattuglia dell’Arma immediatamente attivata dagli operanti. Atteso il comportamento tenuto dai fuggitivi ed avendo il sospetto che nel tragitto potessero essersi liberati di qualcosa, è stata subito disposta battuta di ricerca per la quale sono state impiegate anche le unità cinofile dell’Arma e ricevuto l’ausilio dei VV.F. per l’illuminazione, che, conclusasi nella mattinata, ha dato esito negativo. I due giovani, entrambi di Vittoria F.V. di anni 28 e D.S.B. di anni 34,  sono stati tratti in arresto per resistenza, danneggiamento di beni dello Stato e lesioni personali, durante le concitate fasi della rocambolesca fuga. Dopo le formalità di rito i rei sono stati posti a disposizione della Procura di Gela che coordina le indagini in attesa di giudizio.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: