Progetto Legalità-Bullismo della scuola “Don L. Milani”

Incessanti le attività all’Istituto Comprensivo “Don L. Milani” nell’ambito del
progetto di prevenzione degli atti di bullismo voluto dal MIUR (Ministero
dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca), organizzate e coordinate dal prof.
Fabio Amico, responsabile del Progetto Legalità-Bullismo della scuola. Dopo gli
incontri del mese di aprile in cui sono intervenuti l’esperto informatico Fabrizio
Dell’Utri che ha incontrato le classi seconde per parlare di cyberbullismo e
l’Assistente Capo della Polizia Postale Schembri che ha avuto modo di confrontarsi
sul tema anche con i genitori, nei giorni scorsi si sono svolti due incontri con le classi
II A, II E, I D e I F della Scuola Secondaria di I Grado (Plesso F. Cordova). Relatrice
degli incontri è stata la dottoressa Gisella Avenia del Servizio di Neuropsichiatria
Infantile di Caltanissetta che nell’occasione ha presentato il progetto sperimentale
“Operatore Amico” che verrà portato avanti nel corso del prossimo anno scolastico
insieme al prof. Amico e che ha già ottenuto importanti risultati in Toscana.
L’obiettivo sarà quello di proporre attività che valorizzino i coetanei come “agenti di
cambiamento” facendo leva sulle risorse positive della classe e sulla naturale capacità
dei ragazzi di provare empatia per i compagni in difficoltà.
“La nostra scuola, “sposando” le indicazioni del MIUR, sta portando avanti attività
curriculari ed extracurriculari che hanno un significato importante perché
permettono ai ragazzi di riflettere sul problema e di trarne insegnamenti
significativi” ha dichiarato la Dirigente Scolastica, prof.ssa Luigia Maria Emilia
Perricone, che ha fortemente stimolato e sollecitato tutte le attività svolte nel corso
dell’anno scolastico

Related posts

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.