Pro Nissa capolista solitaria in campionato. Sotto di una rete, con carattere,ribalta il risultato

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per i biancorossi della Pro Nissa al cospetto di un avversario, l’Atletico Campobello c5, che non ha per nulla fatto la vittima sacrificale giocando una gara “agonisticamente” accesa. Aumentano allora i meriti per i ragazzi mister Goulart, che dopo lo svantaggio iniziale scaturito da un fallo non fischiato a La Malfa a centrocampo, che ha fatto inviperire i giocatori in campo sicuri del fischio dell’arbitro ed il folto pubblico presente in tribuna, sono riusciti a riprendere con decisione e carattere il pallino del gioco prendendo in mano la gara rendendosi in più occasioni pericolosi sotto porta. Arriva così al minuto 17’ la rete del pari con Mosca che trafigge il portiere con un bolide che termina la sua corsa all’incrocio dei pali. Pubblico in visibilio e roster nisseno galvanizzato che continua a mettere pressione agli avversari che giocano con sole ripartenze, fermando le trame offensive nissene con continui falli di gioco sistematici. Due minuti più tardi Pro Nissa vicinissimo al gol del vantaggio con il funambolico Borges che da terra riesce a colpire la sfera che si spegne di poco a lato. Al 21’ arriva il sospirato vantaggio stavolta dai piedi di Marino che ruba palla a centrocampo serve De Agostini che ritorna la sfera al compagno che dal limite dell’area non sbaglia. Da segnalare l’ingresso in campo di Graef,fuori dopo un lungo infortunio alla spalla, che ha saputo anche rendersi pericoloso sotto porta. La seconda frazione di gioco riprende sulla falsa riga della prima, con i nisseni che tengono il pallino del gioco e con gli ospiti pericolosi in ripartenza dalle parti di Avanzato che salva il risultato al minuto 7’ parando due passi una rasoiata destinata in rete. I nisseni si scuotono e riprendono il possesso e la circolazione della palla con continue verticalizzazione verso gli avanti. In una di queste sortite offensive ci prova da due passi La Malfa, oggi in giornata di grazia, che proprio sul più bello si fa ipnotizzare dal portiere. Al 19’ arriva la rete che chiude di fatto la contesa, ci pensa il brasiliano De Agostini che defilato, trova il varco giusto per spedisce la palla all’incrocio facendo stropicciare gli occhi ai sostenitori presenti. Il Campobello tenta il tutto per tutto, con il portiere in movimento, ma nulla possono all’ottima organizzazione difensiva biancorossa.  Ad una manciata di minuti dalla fine a mettere la parola fine è La Malfa che dopo un taglio in verticale viene servito alla perfezione da De Agostini sotto porta, conclusione millimetrica che non dà scampo al portiere. Arriva il triplice fischio e grande festa in campo e in tribuna per il settimo successo di fila che si traduce con il primato solitario a punteggio pieno. Da segnalare come nonostante la pioggia insistente, che ha causato infiltrazioni d’acqua e un blackout elettrico che ha messo a rischio la gara, la tribuna del Pala Emilio Milan è risultata stracolma a dimostrazione che,partita dopo partita, cresce sempre più la convinzione che questo gruppo può davvero fare sognare una intera città. La società sta pensando di completare il campionato al PalaCarelli, ha infatti avviato le procedure per richiedere tutte le autorizzazioni necessarie.

Related posts

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.