Porto Empedocle. Protesta netturbini si infiamma: aggrediti due assessori

PORTO EMPEDOCLE – I netturbini del consorzio di imprese Realmarina, che per reclamare il pagamento degli stipendi arretrati sono in sciopero dallo scorso martedì, stamane hanno bloccato la raccolta dei rifiuti a Porto Empedocle e aggredito due assessori comunali. I manifestanti hanno impedito ai dipendenti di un’altra ditta – trovata dal Comune per fronteggiare l’emergenza igienico-sanitaria – di mettersi all’opera e ripulire la città. Poi, con minacce, urla, spintoni e schiaffi, hanno aggredito i due assessori. Sul posto sono intervenuti polizia, carabinieri, vigili urbani e guardia di finanza. Il sindaco di Porto Empedocle, Ida Carmina, ha contattato la Prefettura. «Non è possibile che avvengano fatti di questo tipo – ha detto – . Lo Stato deve intervenire, la città non può rimanere ostaggio di pochi».

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: