Polizia di Stato. Controlli di polizia amministrativa. Chiuso pub per tre mesi a Caltanissetta, per vendita di alcol a minori. Elevate sei infrazioni per violazione della normativa sul divieto di fumo a Niscemi

CALTANISSETTA – I poliziotti della Questura di Caltanissetta negli ultimi giorni sono stati impegnati nell’esecuzione di mirati controlli ad esercizi commerciali (bar e pub) del capoluogo e della città di Niscemi, al fine di verificare il rispetto delle norme da parte di avventori e titolari. Detta attività ha consentito di appurare, nel capoluogo, da parte della divisione polizia amministrativa, la violazione del divieto di somministrazione di alcolici a minori di anni diciotto da parte dei gestori di un bar/pub, ubicato in via Aretusa. I predetti hanno consentito che due minorenni acquistassero e consumassero sul posto, comodamente seduti al tavolo, bevande alcoliche (il divieto è imposto dalla Legge 125/2001). Nel caso di specie, per la violazione accertata è stata applicata la sanzione amministrativa di 666,67 euro, unitamente alla sospensione dell’attività per mesi tre. In Niscemi, invece, i poliziotti del Commissariato hanno rilevato sei infrazioni per violazione della normativa sul divieto di fumo nei locali pubblici (Legge 3/2003) e per violazioni alla vendita di alcolici. In particolare: una sanzione amministrativa di 440 euro, per omessa vigilanza da parte di un titolare sul divieto di fumo; due sanzioni amministrative di 110 euro, comminata a due avventori che fumavano dentro un bar; due sanzioni amministrative di 440 euro, per omessa esposizione del cartello “divieto di fumare”, comminata al titolare di due bar e una sanzione amministrativa di 308 euro, comminata al titolare di un bar per violazioni inerenti la vendita di alcolici. I predetti controlli proseguiranno, in tutto il territorio della provincia, al fine di arginare il fenomeno.

Related posts

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.