Pallavolo. Presidente FIPAV Akranis Scibetta: “Un grande onore accogliere le nazionali pre juniores italiana e russa”

Si è conclusa la permanenza delle nazionali di pallavolo pre juniores italiana e russa nelle province di Caltanissetta e Agrigento. Le giovani atlete, dopo aver regalato tante emozioni, hanno proseguito il loro stage formativo in altre città sicule.

Le due squadre femminili, che occupano il primo e secondo posto nel rank internazionale, si sono incontrate per due entusiasmanti test mach svolti al Pala di Canicattì e al PalaMaira di San Cataldo.

“Sono stati 5 giorni carichi di emozioni e di opportunità formative” ha commentato, a margine dell’evento sportivo, il presidente del comitato organizzativo Fipav Akranis Massimo Scibetta.

Le giocatrici, classe 2002 e 2003, hanno dimostrato di possedere quella grinta e determinazione che le può consacrare come stelle emergenti della pallavolo internazionale.

Una forte carica emotiva ha avvolto tutta la manifestazione sportiva. “Il pubblico, nonostante il grande caldo avvertito in questi giorni, ha accolto le giocatrici con grande enfasi e le ragazze hanno risposto regalando prestazioni altamente performanti” ha sottolineato il consigliere regionale Fipav Piero Mammana.

Al termine di queste due amichevoli le due squadre confermano di essere a un livello qualitativo molto simile. A Canicattì le “azzurrine” hanno dovuto accettare la sconfitta contro le pari età russe. A San Cataldo, però, hanno recuperato l’onore e l’orgoglio battendo le rivali.

Concordi, nell’atteggiamento da mantenere con le giovanissime giocatrici, i due allenatori rivali. Al termine delle partite l’italiano Marco Mencanelli e la russa Svetlana Safronova hanno confermato che le atlete devono imparare a crescere non soltanto tecnicamente ma anche emotivamente. La concentrazione in campo, l’alchimia da creare con le compagne di squadra e la velocità a cogliere i suggerimenti dell’allenatore possono diventare quel plusvalore che denota la differenza e, dunque, la vittoria.

“Avevamo promesso di regalare la nostra più avvolgente ospitalità a tutte e trentadue le giocatrici e, con il tifo al PalaMaira, ritengo che abbiamo raggiunto l’obiettivo” ha commentato il presidente Fipav Sicilia Giorgio Castronovo.

Il Consigliere nazionale Davide Anzalone ha manifestato la sua soddisfazione per aver accolto una rappresentativa così prestigiosa nel proprio territorio. “Speriamo che questo sia il preludio di una lunga serie di appuntamenti che possano lanciare un messaggio positivo. Lo sport, se svolto con impegno, è sempre di qualità”.

Quello che si è svolto in questi giorni, per tutto l’entourage della Nazionale, è stato uno “stage formativo”. Ma per il territorio agrigentino e nisseno è stato molto di più. “Il mister Mencarelli ha ribadito che chi ama questo sport, in campo, deve innanzi tutto divertirsi – ha proseguito il presidente Scibetta – Io aggiungo che è indispensabile anche rispettare le regole del gioco e il proprio avversario. Un’indole che vogliamo trasmettere anche ai nostri ragazzi”.

In campo, proprio come nella vita, per raggiungere gli obiettivi prefissati bisogna imparare a difendersi ma anche ad attaccare con intelligenza. Questo è il principale insegnamento che ci hanno lasciato questo test match PJF.

Related posts

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.