Search

I madonnari del Liceo “Juvara” a Lampedusa

… l’emozione di disegnare in uno dei luoghi più suggestivi e singolari di questo angolo del Mediterraneo, per dare un piccolo e colorato contributo alla festa della Madonna di Porto Salvo a Lampedusa, è impagabile. 

La presenza del Liceo “Juvara” è stata, fortemente, voluta  dall’associazione Alternativa Giovani e da Giuseppe Guarneri, titolare dello splendido resort Costa House, memori del grande contributo che l’anno scorso l’Istituzione Scolastica ha dato alla manifestazione.

L’iniziativa che si svolge ogni anno a Lampedusa, in occasione della festa della Patrona, è patrocinata dall’Assessorato Regionale Turismo, Sport e Spettacolo, grazie alla collaborazione del Dott. Giuseppe Cigna.

La delegazione, che partirà alla volta di Lampedusa il 20 settembre, avrà come partecipanti gli alunni dell’IISS “Manzoni – Juvara” di Caltanissetta e dell’Istituto Comprensivo “S. Gangitano” di Canicattì.

La manifestazione, in onore della Madonna, si svolgerà il 21 e il  22 settembre 2017 nella Piazza Castello.

Gli alunni madonnari del Liceo Artistico Statale “Juvara”,  che partiranno alla volta di Lampedusa,  sono Biagio Lombardo, Gabriele Guagenti, Domenico Costanza, Elisabetta Cammarata, Ilaria La Vecchia  , Luna Marrali, Marta Guarneri, Asia La Marca, Flavio Bertolino, Salvatore Giuliana,  Vincenzo Sconzo, Sabina Cutaia, Miriana Maira, Giorgia Restivo, Calogero Corsello, Giuseppe Marotta, e saranno accompagnati dal Dirigente Scolastico, Giuseppina Mannino, e dai docenti Luigi Di Salvo, Rosaria Rio, Manuela Giglia e Ivana Gentile.

Essi saranno accolti dall’impeccabile organizzazione del sig. Guarneri e della moglie (eccellente cuoca!), in quanto, come madonnari, hanno già dato il meglio di loro l’anno scorso in occasione della medesima iniziativa, realizzando opere ispirate alla storia, anche recente, dell’isola e ai capolavori degli grandi artisti del passato.

L’impegno per il nostro Liceo non è indifferente per cui all’interno dei laboratori del Liceo Artistico Statale di San Cataldo fervono i preparativi per la realizzazione dei gessi, per la ricerca e la selezione delle immagini da riprodurre in quanto, oltre che una semplice manifestazione, l’occasione sarà un grande scambio culturale, all’interno del quale un posto preminente avrà la ricerca delle origini e delle tradizioni comuni…

 

“L’ARTE RINNOVA I POPOLI E NE RIVELA LA VITA. ……………..” li fonde, li mescola e li eleva alla ricerca della bellezza che eleva l’anima.

Related posts

Leave a Comment

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.