“L’ufficio Europa lavora, le scelte dell’amministrazione hanno fatto risparmiare”

CALTANISSETTA – L’amministrazione comunale respinge l’analisi politica sull’ufficio Europa fatta dal consigliere comunale dell’opposizione, Francesco Dolce. Per la giunta Ruvolo «l’ufficio Europa non è una struttura che può essere calata dall’alto all’interno dell’amministrazione così come il Pd avrebbe voluto fare, con un incarico a professionisti esterni da ben 100 mila euro in due anni». Semmai, com’è stato fatto con delibera di giunta, «dev’essere una struttura trasversale tra tutte le direzioni».
«Dalla scorsa primavera l’ufficio Europa è stato definito con la composizione di tutti i dirigenti di palazzo del Carmine che si riuniscono mensilmente per fare il punto sui bandi in uscita, sulle misure utilizzate per i finanziamenti, verificando le azioni necessarie da realizzare insieme, quando i bandi europei riguardano attività che attraversano diverse competenze – spiega la giunta -. E’ questo il nuovo spirito che ha animato l’amministrazione e che è stato ottimamente interpretato dall’architetto Antonio Luglio, unico consulente incaricato dall’amministrazione, che ha consentito di raggiungere obiettivi importantissimi».
E’ stata effettuata la ricognizione puntuale e precisa di tutti i finanziamenti comunitari a gestione diretta e sono stati redatti numerosi progetti dagli uffici per le proposte di finanziamento sugli impianti sportivi, l’efficientamento energetico, l’inclusione sociale e la viabilità, la messa in sicurezza delle scuole. Erasmus, Horizon e UIA, misura 4.1.1 del PO FESR 2014/2020, bando MIUR per l’adeguamento sismico degli edifici scolastici, “Urban innovative action”, sono alcuni degli assi e delle misure nei quali sono stati presentati progetti.
Per l’amministrazione comunale nissena «non si tratta solo di aver conseguito un ampio risparmio con l’incarico, da 8 mila euro, affidato all’architetto Luglio, ma di aver avviato il know how all’interno dell’amministrazione».
«La nuova gara per l’acquisizione di competenze esterne prevede una spesa inferiore della metà rispetto a quanto programmato dall’ex assessore Pd, area circolo Faletra – prosegue la giunta -, introducendo elementi innovativi come la ricerca di partner nazionali e internazionali per accedere ai finanziamenti diretti e la partecipazione alla misura Urban action con progetti da almeno un milione di euro».
Il bando che verrà pubblicato è anche frutto della direttiva dell’assessore all’innovazione e sviluppo economico, Giovanni Guarino. «Nasce pure con l’obiettivo di supportare i processi virtuosi avviati dall’amministrazione – spiega l’assessore – nel coinvolgimento dei giovani della rete dei “carusi creativi” alla progettazione di interventi e attività innovative per la città di Caltanissetta. Dopo il primo incontro, avvenuto a inizio anno, la rete di giovani si è “incontrata” nel gruppo social, formulando proposte e progetti. Sabato scorso si è tenuta la seconda assemblea. Coinvolgere i giovani significa dare loro gli strumenti. Anche a questo serviranno le risorse esterne ricercate dall’amministrazione».
«Il bando – conclude Guarino – prevederà che gli incontri avvengano, quando necessario, in videoconferenza, consentendo di aprirci alle migliori risorse in campo nazionale e internazionale.

Related posts

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.