Italia in Comune – Costituita la prima Sezione a Caltanissetta a sostegno di Messana sindaco

Oggi è in pericolo la libertà e la democrazia non solo in Italia ma anche nel resto d’Europa. La deriva xenofoba, razzista, populista ha invaso l’intero continente e per porre un freno a certi principi che pensavamo fossero morti e sepolti ci è sembrato un dovere civile dare vita a un “partito nuovo”.

Italia in Comune è nato da poco ma ha le potenzialità per diventare un grande partito. A Caltanissetta si è già costituita la prima sezione e le adesioni sono state numerose e tutto fa ben sperare.

Per affrontare i temi della progettualità e della concretezza e per incidere più profondamente nella realtà politica, sociale ed economica del nostro territorio bisogna entrare nelle istituzioni e bisogna entrarci con un bagaglio culturale politico e amministrativo di rilievo, con una esperienza già maturata e soprattutto con grande passione.

Italia in Comune vuole affrontare i grandi temi della politica italiana a partire dal reddito di cittadinanza: giustissimo aiutare le famiglie e i disoccupati in difficoltà ma bisogna intervenire soprattutto nel creare lavoro e occupazione e qui entrano in ballo le infrastrutture.

Se si chiudono i cantieri per costruire le infrastrutture utili alla comunità si riduce l’occupazione ma soprattutto si resta indietro, non si va al passo coi tempi e di conseguenza saremo destinati a perdere tutte le sfide del terzo millennio.

La sfida più importante che vogliamo vincere è quella meridionalista.

Bisogna far capire agli Italiani che il Mediterraneo, ieri come oggi e ancora di più domani, sarà il centro del mondo e la Sicilia, per la sua posizione, la sua storia, le sue immense potenzialità deve essere la vera Capitale del Mediterraneo e per questo occorre dotarla di infrastrutture e renderla appetibile agli investitori.

Certi partiti che si definiscono meridionalisti o autonomisti non hanno fatto nulla in questo senso e la nostra bella isola purtroppo è diventata quella che è sotto gli occhi di tutti.

In Puglia si è svolto il primo congresso regionale di Italia in Comune e hanno partecipato più di 500 delegati da tutta la regione: un vero successo! Certamente con Pizzarotti faremo un discorso chiaro e se avverrà quello che speriamo e cioè una buona adesione al partito al Sud, la questione meridionale sarà il primo punto all’ordine del giorno. A tal fine l’Europa rivolge i suoi investimenti e i suoi finanziamenti soprattutto su progetti di ampia scala coinvolgendo più nazioni e aree vaste: in poche parole incoraggia la formazione delle macroregioni.

Il 28 Aprile a Caltanissetta si andrà a votare per il rinnovo del Consiglio Comunale.

Italia in Comune, coerente al suo progetto, sosterrà “Insieme per Caltanissetta – Patto per la città” di Salvatore Messana che pensiamo abbia maturato nel tempo quella esperienza amministrativa e politica che lo rendono il più consapevole della grave situazione in cui versa il Sud e la nostra città e di conseguenza il più esperto a cercare le soluzioni migliori per risollevarne le sorti.

Della cordata fanno parte professionisti, commercianti, artigiani, giovani e donne che vogliono metterci la faccia, vogliono impegnarsi e contribuire attivamente offrendo idee e progetti innovativi per dare un volto nuovo alla città, per innalzarla agli standard nazionali ed europei. Bisogna pensare e agire in grande con progetti che a molti possono sembrare tanto grandi da essere inverosimili e irrealizzabili. Ma non è così: il futuro è questo e Pizzarotti, giovane intraprendente, lo ha ben capito.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: