Escono di scena Moroni e Baldi. I due azzurri pur lottando cedono a Novak e Vesely

CALTANISSETTA – Due match entusiasmanti e ricchi di colpi di scena che purtroppo non parlano azzurro al primo turno del Challenger Città di Caltanissetta, trofeo Averna da 127.000 euro di montepremi. Il milanese Filippo Baldi combatte strenuamente al cospetto del più quotato avversario, il ceco Jiry Vesely numero tre del seeding. Punteggio in favore del mancino ex numero 35 al mondo, 64 57 76.

Subito dopo è stata la volta dell’astro nascente del tennis azzurro, Gian Marco Moroni che al pari di Baldi ha usufruito di una wild card da parte della Fit. Il giovane romano per quasi tre ore ha lottato punto su punto con il ventiquattrenne austriaco Dennis Novak che si è imposto al tie-break del terzo e decisivo set.

Moroni ha tuttavia dimostrato grande tenacia e altrettanto grande tenuta mentale.

Accede agli ottavi di finale anche il mancino sloveno Blaz Rola che a sorpresa supera in due comodi set il quotato argentino Guido Andreozzi.

 

Martedì 12 giugno il trofeo Averna, main sponsor Intesa Sanpaolo, entra nel vivo con l’ingresso nel torneo dei tanti big presenti a Caltanissetta: Paolo Lorenzi, Ernest Gulbis e Pablo Cuevas promettono di infiammare il gran numero di appassionati che riempiranno le tribune di Villa Amedeo. Sempre martedì scenderanno in campo i due siciliani, il mazarese Omar Giacalone (wild card del comitato organizzatore) e l’avolano Salvatore Caruso.

 

La finale in programma domenica 17 giugno alle 18 andrà in onda in diretta su Supertennis.

 

RISULTATI PRIMO TURNO: J. Vesely (CZE) d  F. Baldi (ITA) 64 57 76; B. Rola (SLO) d G. Andreozzi (ARG) 63 64; D. Novak (AUT) d G. Moroni (ITA) 67(6) 62 76(4)

 

Related posts

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.