Crisi CMC al Ministero dello Sviluppo Economico. Lorefice, Pignatone e Cancelleri: “Pagamento degli stipendi entro gennaio, subito una soluzione per riprendere i cantieri”

Roma, 17 gennaio 2019 – Si è tenuto ieri il tavolo tecnico presso il Ministero dello Sviluppo Economico per affrontare finalmente in maniera organica il problema della CMC. Presenti anche il senatore Pietro Lorefice e il deputato Dedalo Pignatone del Movimento 5 Stelle.

“La grave situazione in cui versa questa azienda sta portando serie ripercussioni in tutt’Italia. Dobbiamo tutelare le esigenze della Sicilia e della provincia di Caltanissetta, affinché anche la SS640 venga completata e la viabilità ripristinata”. Lo dicono i due parlamentari ai quali si aggiunge anche la voce della deputata, sempre del Nisseno, Azzurra Cancelleri. “Sappiamo che non è una situazione facile, – continuano Lorefice, Pignatone e Cancelleri – ma dobbiamo impegnarci per risolvere il problema, non solo i cittadini e i lavoratori, anche i fornitori e i subappaltatori devono essere tutelati”.

Al tavolo, presieduto dal Vice capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico Giorgio Sorial, erano presenti i rappresentanti del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’azienda, i commissari straordinari nominati dal Tribunale e le organizzazioni sindacali.

“Nel corso della riunione, – spiegano i tre parlamentari Cinquestelle – l’azienda ha informato che, nell’ambito della procedura di concordato preventivo, è in corso di elaborazione il piano industriale che punterà sulla continuità delle attività nella maggior parte dei cantieri presenti in Italia, e quindi anche per quelli siciliani (che sono circa l’80%), e all’estero. In merito ai cantieri presenti in Sicilia, è stato assicurato che l’intenzione dell’azienda è quella di trovare soluzione condivise per la salvaguardia sia dei cantieri sia dei lavoratori. È stato inoltre annunciato che entro il mese di gennaio si procederà al pagamento degli stipendi di dicembre ai lavoratori della CMC”.

“Il nostro governo – concludono i portavoce – è impegnato a facilitare l’apertura di un tavolo tecnico di confronto tra azienda e Anas per valutare possibili soluzioni per sbloccare il pagamento di crediti maturati dall’azienda e all’inizio del prossimo mese di febbraio verrà insediato un tavolo di settore a cui prenderanno parte anche il MIT e il Ministero del Lavoro che, insieme a sindacati e associazioni di settore, potrà esaminare le possibili soluzioni da mettere in campo”.

Ultima sferzata dal deputato Pignatone, rivolta all’On. Daniela Cardinale: “Apprendo da un articolo che la deputata eletta tra le fila del PD si sia posta il problema dell’interruzione dei lavori sulla SS640 e, solo due giorni fa, abbia chiesto al Governo cosa volesse fare in merito alla situazione delle CMC. Volevo informare l’Onorevole – dice Pignatone – che la crisi della CMC è in atto da tempo, che le aziende e i lavoratori da mesi affrontano questa problematica. Volevo anche comunicare che il tempo delle parole è finito e noi siamo già passati ai fatti”.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: