Cerbere Nissa Rugby, il capitano Medico: “Siamo cresciute, pronte per l’ultima gara”

Domenica 12 maggio ultimo appuntamento stagionale per le Cerbere Nissa Rugby impegnate a Ragusa. Le atlete del capoluogo nisseno sono reduci dalla convincente prestazione nel raggruppamento di Coppa Italia, disputato a Caltanissetta, domenica 28 aprile: in quell’occasione conquistarono due vittorie, 43 a 0 sui Briganti Librino e 21 a 17 su Cus Catania, e subirono una sconfita, 47 a 7 per mano del Ragusa Union.

Ormai è quasi tempo di bilanci, la parola passa al capitano Marina Medico: “Sull’ultima giornata posso dire che è stata indimenticabile. Abbiamo giocato in casa, allo stadio “M. Tomaselli”: maggiore consapevolezza ed anche più divertimento. Bilancio positivo, due vittorie ed una sconfitta con una squadra tosta; una sfida ogni volta che incontriamo Ragusa, è bello sfidarle. Abbiamo mostrato buona condizione atletica e mentale: ad ogni meta subita, ripartivamo ancor più determinate per imporci. La testa era al 100% sulla partita, volevamo fare bella figura in casa. Questo anche per sottolineare il nostro cammino di crescita. Abbiamo iniziato piano piano ma, abbiamo tenuto fino alla fine. La squadra è cresciuta tantissimo, nonostante un organico non proprio grande, abbiamo sempre profuso il massimo impegno: ci abbiamo creduto, allenandoci con la consapevolezza di poter fare sempre di più. Adesso, nell’ultimo appuntamento stagionale, domenica 12 maggio a Ragusa, teniamo fede alle nostre idee: divertirsi sempre ed affrontare ogni gara come se fosse un’avventura

 

Coppa Italia Femminile Senior, Caltanissetta, domenica 28 aprile

 

CUS Catania – Ragusa Union 12 – 63

Cerbere Nissa Rugby – Briganti Librino CT 43 – 0

Cerbere Nissa Rugby – Ragusa Union 7 – 47

CUS Catania – Briganti Librino CT 19 – 12

Cerbere Nissa Rugby – CUS Catania 21 – 17

Ragusa Union – Briganti Librino CT 52 – 12

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: