Centristi per la Sicilia. Mancata approvazione regolamento partecipazione: “Opposizione incapace”

CALTANISSETTA – RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – Il consiglio comunale andato in scena venerdì scorso mostra solo una cosa: l’incapacità politica della opposizione tutta, nessun partito escluso.
Qualcuno talvolta inutilmente urla al vento e riempie i giornali di strali contro il Sindaco o l’assessore-bersaglio di turno, ma oltre ciò l’opposizione cosa ha portato a questa città? Il nulla.
Ogni consigliere comunale di opposizione è pronto alla critica più becera, ma mai una proposta è stata avanzata per il bene di cittadini e territorio.
Quando qualche consigliere dell’opposizione si erge a paladino della giustizia lo fa solo per raccogliere voti per una campagna elettorale, regionale o nazionale che sia.
L’Alleanza attende ancora di sapere di che morte deve morire. Chiediamo ai cittadini che fine ha fatto la mozione di sfiducia dei “prodi” 24 consiglieri comunali di opposizione (quella orginale e i “fuggiti” con dubbie motivazioni dalla alleanza, grazie a cui hanno avuto il potere di cambiare qualcosa ma che il nulla hanno prodotto).
Non era difficile raccogliere 12 firme per presentare la mozione di sfiducia, così come non lo dovrebbe essere far votare l’atto favorevolmente a 20 consiglieri (essendo 24).
I nostri concittadini attendono proposte per migliorare la nostra città dai consiglieri di opposizione. I nostri concittadini pretendono voti favorevoli o contrari alle proposte di deliberazione se queste portano un beneficio alla città.
I nostri concittadini meritano la presenza di una opposizione -pungolo che sia garante delle istanze di quei cittadini che la pensano diversamente dal Sindaco, perchè è democrazia pensarla diversamente e confrontarsi. Ed invece questi consiglieri di opposizione non hanno avuto nemmeno l’arguzia di riscrivere, a proprio piacimento, il regolamento della partecipazione.
I consiglieri del gruppo dei “centristi”,  l’ alleanza e la cittadinanza tutta si sarebbero aspettati qualcosa di più da 24 consiglieri di opposizione, come ad esempio presentare tanti emendamenti quanti erano gli articoli del regolamento, cassando e riscrivendo ogni singolo articolo.
Questo avrebbe significato lavorare e perdere tempo per alcuni consiglieri di opposizione, mentre agli occhi dei cittadini avrebbe significato che l’opposizione esiste ed ha la capacità di intestarsi il regolamento della partecipazione, di farsi amici comitati di quartiere e consulte.
L’opposizione ha preferito non esistere, mortificando se stessa e le istanze di molti cittadini, perdendo i tanto agognati voti. La credibilità dell’Opposizione si è persa mesi or sono dopo la presentazione della prima mozione di sfiducia senza numeri, tanto per gridare al mondo qualcosa senza senso. La seconda mozione di sfiducia è stata una barzelletta, una filastrocca che già i cittadini conoscevano.
Noi crediamo con forza che la città meriti di meglio, magari sono stati commessi errori in questi anni dall’alleanza per la città  ma anche  l’opposizione ha mostrato di non sapere fare nulla, preferendo vivacchiare in attesa delle elezioni amministrative del 2019.
Il gruppo consiliare dei “Centristi per la Sicilia” sta lavorando agli emendamenti di alcuni regolamenti utili ai nostri cittadini, alla luce di quanto accaduto possiamo solo sperare che il senno ed il senso di responsabilità alberghino almeno in alcuni consiglieri comunali.

Related posts

Loading...
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.