Bimba di un anno ingerisce droga a Caltanissetta, indaga la procura dei minori

CALTANISSETTA – In ospedale l’avevano portata i genitori ed era in stato soporoso quello che precede il coma. Una piccola paziente di appena quattordici mesi è stata salvata in extremis dai medici del Sant’Elia ma a lasciare di stucco sono le cause che l’avevano ridotta in condizioni disperate.

Dagli esami del sangue è risultato che avrebbe ingerito sostanze cannabinoidi, forse hashish, una vicenda maturata in un contesto sociale fortemente degradato sulla quale adesso ha aperto un fascicolo la Procura per i minorenni.

Non ci sono indagati al momento ma a rischiare sono soprattutto i genitori della piccola. Intanto si registra l’iniziativa dei nonni paterni che hanno avanzato formale istanza di affidamento della bimba.

Tutto è accaduto sabato mattina quando al pronto soccorso si è presentata una giovane coppia nissena (lui 27 anni, lei 26) con una bimba avvolta nella coperta. Respirava male, aveva il fiato corto ed era priva di conoscenza. (GDS.IT)

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: