Banco BPM sospende – su richiesta – le rate dei mutui nelle zone colpite da terremoto

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO – A seguito del terremoto che il 26 dicembre 2018 ha colpito alcuni comuni della Provincia di Catania, il Gruppo Banco BPM offre un concreto sostegno a famiglie e imprese.

Il Gruppo Banco BPM, infatti, comunica alla propria clientela, titolare di mutui relativi agli edifici distrutti o resi inagibili, anche parzialmente, il diritto di richiedere entro il 31 marzo 2019 – previa presentazione di autocertificazione del danno subito – la sospensione fino al 25 dicembre 2019 delle rate dei mutui, con la possibilità di optare tra la sospensione dell’intera rata e quella della sola quota capitale.

La sospensione delle rate dei finanziamenti in essere può essere richiesta dalle famiglie e dalle imprese, residenti o aventi sede legale e/o operativa nei Comuni della Provincia di Catania colpiti dall’evento sismico: Zafferana Etnea, Viagrande, Trecastagni, Santa Venerina, Acireale, Aci Sant’Antonio, Aci Bonaccorsi, Milo, Aci Catena

Il Gruppo Banco BPM è, inoltre, pronto a valutare l’adesione a ulteriori iniziative di carattere agevolato che dovessero essere attivate su iniziativa e con la partecipazione di Istituzioni, Enti Territoriali, Associazioni di Categoria e Confidi.

Related posts

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: