Search

Si riaccendono di ora in ora entusiasmi per la 60^ Salita dei Monti Iblei

Si riaccendono di ora in ora entusiasmi, in realtà mai sopiti, tra gli appassionati di motori locali e siciliani più in generale, in vista della 60a Salita dei Monti Iblei. Un’edizione veramente speciale, quella destinata ad andare in scena con la scrupolosa regia di Team Palikè e Pro Monti Iblei tra poco meno di un mese, nel weekend compreso tra venerdì 25 e domenica 27 agosto, nel quale la ‘classica’ cronoscalata ragusana spegnerà le 60 candeline dalla sua prima volta ed alla quale nessuno sembra intenzionato a rinunciare, in virtù di un percorso di gara di altissima qualità e di un contesto paesaggistico, storico, culturale ed enogastronomico d’indubbio interesse, a livello regionale e nazionale.

Eppure qualche dubbio sull’edizione 2017 della corsa chiaramontana è aleggiato sinistramente, nei giorni scorsi. Non per questioni puramente tecniche, tutt’altro. La disputa della Salita dei Monti Iblei numero sessanta è stata infatti ufficializzata solo in queste ore da parte degli organizzatori, dopo che il devastante e vastissimo incendio propagatosi per cause ancora da accertare un mese addietro nella storica pineta e nel boschetto sovrastanti il centro abitato del comune ragusano aveva seriamente contribuito a sollevare tra cittadini e sportivi questioni di opportunità in merito al suo svolgimento.

Adesso i fantasmi sono finalmente scacciati, grazie anche al sostegno della nuova Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi, guidata dal neoeletto sindaco, on. Sebastiano Gurrieri ed il Comitato organizzatore è oramai alacremente al lavoro per garantire non solamente le ovvie e normali condizioni di sicurezza attiva e passiva per piloti e spettatori, ma pure per approntare uno spettacolo agonistico assolutamente degno di nota e meritevole delle sessanta edizioni raggiunte quest’anno. Sono quindi in cantiere corpose novità e tante sorprese deputate a far da cornice a questa sessantesima edizione della Salita dei Monti Iblei, con eventi e la presenza di ospiti che saranno svelati solo a tempo debito.

Insignita quest’anno da AciSport della prestigiosa validità di Riserva ufficiale Civm 2017, il Campionato italiano velocità montagna, la 60a Salita dei Monti Iblei ha mantenuto l’altrettanto importante validità per il Tivm Sud 2017, ossia il Trofeo italiano velocità montagna (“anticamera” per il Tricolore della specialità), di cui costituisce la 9a prova stagionale, nonché per le altrettanto gradite valenze per il Campionato siciliano Velocità in salita Aci Sport 2017 (si tratta della terza tappa in calendario) e per lo Challenge AssoMinicar Salita (in questo caso approdato all’ottava prova stagionale). Ovviamente confermata in toto l’attesa 60a Coppa

Monti Iblei riservata alle Autostoriche (anche quest’anno prevista in concomitanza con la competizione relativa alle Moderne, perciò dal 25 al 27 agosto), anch’essa con validità per il Campionato siciliano Salita Autostoriche Aci Sport 2017, di cui costituisce il quarto appuntamento dell’anno.

Le iscrizioni in vista della 60a Salita dei Monti Iblei e della 60a Coppa Monti Iblei Autostoriche sono ovviamente aperte, pur se solo da poche ore e potranno essere inoltrate da parte degli interessati sino a martedì 22 agosto. Già numerose le adesioni da parte dei tanti specialisti attesi non solo da tutta la Sicilia, ma anche da numerose aree dell’Italia meridionale. Autentico ‘mattatore’ delle ultime edizioni della cronoscalata ragusana è il catanese Domenico Cubeda, il quale ha inanellato un clamoroso, ma meritato, “tris” consecutivo di vittorie sull’asfalto di Chiaramonte Gulfi tra il 2014 ed il 2016, al volante dell’ormai “pensionata” Osella PA2000 Honda. Il due volte campione siciliano in carica è infatti passato da appena un mese al volante della più performante Osella FA30 Zytek, preparata da Paco74 Corse per la parte telaistica e da Renato Armaroli per quanto concerne il poderoso motore da 3000 c.c. Quasi certamente il portacolori della scuderia Cubeda Corse andrà a caccia del poker nella 60a Salita dei Monti Iblei.

Ad ulteriore riprova di quanto sia sentita la competizione in tutto il territorio siciliano, va rimarcato come anche quest’anno le strutture alberghiere e ricettive più in generale, sia locali, sia limitrofe, siano tutte ‘sold out’, ossia tutte prenotate già da settimane. Numerose, tra villette ed abitazioni private del centro e della periferia, sono state poste a disposizione dai cittadini di Chiaramonte Gulfi per gli addetti ai lavori e per il personale al seguito della kermesse automobilistica del 27 agosto. La cronoscalata con base logistica nella cittadina dell’Olio d’oliva “dop” e dove, secondo i manoscritti tramandati dalla secolare tradizione gastronomica siciliana, si “magnifica il porco”, continua a fare tendenza.

Che Chiaramonte Gulfi sia una cittadina da vivere intensamente lo ribadiranno i solenni festeggiamenti in onore di San Vito Martire, destinati ad accompagnare passo passo la Monti Iblei. Il ‘clou’ delle celebrazioni per il Santo protettore della cittadina montana ragusana è infatti programmato per il fine settimana facente capo appunto al 27 agosto, in una suggestiva atmosfera pregna di misticismo, tra processioni e profumi d’incenso, spettacoli canori in piazza Duomo e tornei sportivi, tra sacro e profano.

Ovviamente in fibrillazione è il Comitato organizzatore della 60a Salita dei Monti Iblei e della 60a Coppa Monti Iblei Autostoriche, composto dal già citato Team Palikè Palermo (con al timone Annamaria Lanzarone, Nicola, Dario e Roberto Cirrito) e dall’Associazione Pro Monti Iblei Chiaramonte Gulfi presieduta da Elga Alescio, ente, quest’ultimo, che ha contribuito in maniera decisiva a ricostruire le basi per il definitivo ritorno della Monti Iblei nel mondo delle corse, oramai tre anni addietro. A collaborare a sua volta con entusiasmo la Pro Monti Iblei è un nutrito gruppo di giovani appassionati del luogo.

Determinante è altresì, come già ribadito in precedenza, l’intervento concreto dell’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi, interamente rinnovata a giugno, coordinata dal neo sindaco on. Sebastiano Gurrieri, che ha inteso concedere nuovamente il patrocinio del Comune alla cronoscalata di casa impegnandosi ad assicurare le migliori condizioni per il suo svolgimento. Rilevante anche l’azione di appoggio alla gara esercitata dall’ormai ex Provincia regionale di Ragusa, ora Libero consorzio comunale, nonché dai vertici del Distretto turistico degli Iblei.

Tra le piacevoli novità dell’edizione numero sessanta della Salita dei Monti Iblei, anche questa riconfermata sul modello di quanto accaduto negli anni passati, vi è il rinnovo del “gemellaggio” automobilistico con i piloti della vicina Repubblica di Malta. Saranno almeno 8 i rappresentanti dell’Isola dei Cavalieri a tornare protagonisti in territorio siciliano, con il coordinamento del “veterano” Joe Anastasi, ancora una volta su Mini Cooper 1500 nel gruppo Silhouette, alla sua ottava Monti Iblei. Il migliore della nutrita pattuglia di piloti maltesi, lo scorso anno, fu Mark Micallef, 11° assoluto su Radical ClubSport Suzuki Turbo.

Nessuna sostanziale novità ha invece riguardato quest’anno il tradizionale e selettivo percorso di gara da 5,500 km. La 60a Salita dei Monti Iblei si disputerà (così come la 60a Coppa Monti Iblei Autostoriche) sul tortuoso ed a tratti velocissimo tracciato articolato lungo una sezione della strada provinciale nr. 7, compresa tra il territorio facente capo a Comiso, la celebrata frazione di Roccazzo e Chiaramonte Gulfi (con “intersezione” sulla s.p. 108).

Lo “start” è individuato nelle immediate adiacenze della zona artigianale del paese, la bandiera a scacchi verrà

sventolata in prossimità del centro abitato di Chiaramonte Gulfi, non lontano dalla via Togliatti, non prima che i concorrenti protagonisti della salita cronometrata abbiano attraversato una parte della Circonvallazione, sulla strada provinciale 8.

Il percorso presenta un dislivello inteso tra partenza ed arrivo pari a 410 metri, con pendenza media calcolata al 6,68%. “Icona” e simbolo della Monti Iblei sarà ancora una volta l’edicola votiva “quadrifronte” sita in contrada Quattro Cappelle, a poche centinaia di metri dall’ingresso della cittadina.

Si torna all’antico, invece, per quanto concerne le rituali verifiche sportive e tecniche per concorrenti e vetture, ora previste non più al Villaggio Gulfi (dopo la parentesi del 2016) bensì nel “cuore” del centro storico del paese ragusano. Venerdì 25 agosto si terranno le verifiche sportive (dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 19.30, nei locali della Sala comunale polivalente “Leonardo Sciascia”, in corso Umberto I), mentre le verifiche tecniche di rito saranno ospiti, sempre venerdì 25 agosto, dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 15.00 alle 20.00, nella centralissima piazza Duomo, “salotto” di Chiaramonte Gulfi.

Le prove ufficiali della 60a Salita dei Monti Iblei e della 60a Coppa Monti Iblei Autostoriche rimangono fissate per le 9.00 di sabato 26 agosto, su due manche. Il semaforo verde per la prima delle due salite cronometrate si accenderà l’indomani, domenica 27 agosto, ancora una volta alle 9.00. A seguire Gara 2, che contribuirà quindi a stilare le classifiche definitive. Il percorso di gara sarà chiuso al transito veicolare dalle 7.00 di sabato 26 e di domenica 27 agosto. Nel ruolo di direttore di gara nazionale è stato chiamato ancora una volta l’esperto ennese Alessandro Battaglia, a sua volta coadiuvato dai due direttori di gara ‘aggiunti’, l’ennese Lucio Bonasera nonché il cosentino di Castrovillari Massimo Minasi.

Piazza Duomo ospiterà il parco chiuso con le vetture schierate a fine manifestazione, a due passi dal Municipio, dinanzi la Basilica di Santa Maria La Nova, Chiesa madre di Chiaramonte Gulfi. La premiazione si terrà alle 16.30 (ad apertura di parco chiuso) nei locali della Sala comunale polivalente “Leonardo Sciascia”, l’ex Chiesa di San Francesco, attigua al Municipio, in corso Umberto I.

Related posts

Leave a Comment

Loading...
Facebook Messenger for Wordpress
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.